Dr.Hauschka Med

Intervista con il formulatore Wala Tino Laumann-Lipp sulla dermatite atopica e la qualità della vita

A chi consiglierebbe i prodotti della linea Erba Cristallina Dr.Hauschka Med?

A chiunque soffra di dermatite atopica, ma anche a tutti i soggetti con una pelle molto secca determinata dall’invecchiamento. La dermatite atopica è una condizione piuttosto comune: fasi asintomatiche si alternano a fasi in cui la pelle non è in equilibrio e prude. E’ durante i periodi di quiete che risulta particolarmente importante rafforzare la pelle con un prodotto per la cura quotidiana. Nella situazione ottimale questo può essere sufficiente a ritardare l’inizio della fase acuta.

Come agiscono i prodotti contenenti erba cristallina in queste fasi?

L’erba cristallina fa da modello per la pelle: è infatti naturalmente in grado di trattenere e immagazzinare, con una capacità impressionante, anche la più piccola quantità disponibile di umidità. Allo stesso tempo, gli olii naturali presenti nella formulazione del prodotto rafforzano la funzione di barriera della pelle minimizzando la perdita d’acqua. Il prurito scompare, la pelle e il consumatore si rilassano e sono quindi meglio equipaggiati per combattere le influenze esterne con un conseguente miglioramento della qualità della vita.

Questi effetti sono provati?

Sì, un recente studio di Charité Berlin mostra come i trattamenti base e intensivo della linea Dr. Hauschka Med siano in grado non solo di migliorare la condizione delle pelle ma anche la qualità della vita delle persone coinvolte. Durante lo studio, a neonati e bambini a rischio di dermatite atopica sono state applicate giornalmente la Lozione Trattante Erba Cristallina e la Crema Intensiva Erba Cristallina. Dopo quattro mesi di trattamento, molti dei bambini erano in grado di dormire per tutta la notte e i genitori erano meno preoccupati per i loro figli. I prodotti si sono inoltre dimostrati piacevoli nell’applicazione e di conseguente facile utilizzo.

Non è inusuale, in uno studio clinico, valutare la qualità della vita?

Lo è. Lo studio di Charité è stato il primo a chiedere non solo come la pelle rispondesse al prodotto ma anche come il suo utilizzo influenzasse il contesto sociale. Le risposte positive sono state incredibili ed incoraggianti poiché davano un’indicazione di quanto importante potesse essere il trattamento di prevenzione.

*Schario M. et al.: Bambini con pelle secca e predisposizione alla dermatite atopica: uso giornaliero di creme emollienti in uno studio prospettico, cieco e randomizzato. (Skin Pharmacol Physiol 2014; 27: 208–216).